Trattamenti e servizi

Fascite plantare

La tallodinia plantare, più comunemente definita fascite plantare, è una sindrome dolorosa della regione plantare del tallone, dovuta all' infiammazione di uno dei muscoli dell’alluce (adduttore dell' alluce). Il dolore va attenuandosi solo con il riposo; a volte sparisce spontaneamente, ma può ricomparire dopo un certo periodo di tempo.

Le cause possono essere: fratture da fatica, tumori, una deviazione del calcagno verso l’esterno (calcagno valgo) o verso l’interno (calcagno varo). Spesso la causa del dolore sotto al tallone è attribuita alla spina calcaneare, ossia una proliferazione ossea in corrispondenza di un punto del calcagno. In realtà, la spina calcaneare plantare, non costituisce un segno caratteristico della tallodinia; infatti, la tallodinia può comparire anche in assenza di una spina calcaneare, mentre non sempre la presenza della spina calcaneare comporta una tallodinia plantare.

La terapia prevede l’infiltrazione locale di un preparato cortisonico e plantari su misura da scarico.